Allestire l'etichetta energia per le automobili usate
(valida fino 31.12.2020)

A partire da febbraio 2009, può essere creata un’etichetta energia anche per le automobili usate conformi alla norma Euro 3 (veicoli successivi al 2000 circa).

L’etichetta energia per le automobili usate è una misura volontaria. Contrariamente all’etichetta energia per le automobili nuove, non è disciplinata da alcuna disposizione di legge.

L’etichetta viene creata tenendo conto dei dati dell’ultima approvazione del tipo. Pertanto sono possibili differenze rispetto ai dati che figurano nella licenza di circolazione. Spetta al rivenditore verificare la correttezza delle informazioni dell’etichetta energia.

Inserire il numero a sei cifre dell'approvazione del tipo e cliccare su "continua". Occorre conoscere il numero di certificato tipo indicato al n. 24 della licenza di circolazione.

Per garantire la comparabilità delle etichette energia, ciascuna di esse viene calcolata in base ai parametri dell'anno di validità dell'etichetta stessa. In questo modo anche le etichette dei veicoli usati sono rappresentate in base ai dati attuali. È quindi possibile che un veicolo messo in circolazione per la prima volta prima del 1.1.2020, sia stato classificato in una categoria di efficienza energetica diversa rispetto a un veicolo identico immatricolato dopo tale data.

Si prega di notare che i alcuni Cantoni utilizzano la categoria di efficienza energetica al momento della prima immatricolazione per il calcolo dell'imposta di circolazione.

N. AT
ritorno